I contributi di concessione riferiti al costo di costruzione per gli edifici residenziali si calcolano applicando una percentuale che varia dal 5 al 10% sul prodotto del costo di costruzione, maggiorato (fino al 50%) secondo le classi di edificio individuate dall’art. 8 del D.M. 10/05/1977, per i mq. della superficie convenzionale (Sc = Su + 60% Snr) (art. 16 D.P.R. 380/2001).

I contributi di concessione relativi a costruzioni o impianti destinati ad attività turistiche, commerciali e direzionali o allo svolgimento di servizi si calcolano applicando al costo di costruzione documentato una percentuale non superiore al 10% da stabilirsi, in relazione ai diversi tipi di attività, con deliberazione del consiglio comunale. (art. 19 D.P.R. 380/2001).

Vedi anche: