E’ stata pubblicata, nella Gazzetta Ufficiale n. 51/2020, la legge n.8/2020 (Milleproroghe 2020), contenente:
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162, recante disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica.
Come ogni anno, a partire dal 2005, viene infatti pubblicata una legge, la cosiddetta Milleproroghe, per posticipare le scadenze che non si riescono a rispettare.
Le proroghe contenute nel provvedimento riguardano, in pratica, tutti i contributi locali riferiti a progettazione, efficienza energetica e adeguamento antisismico; prevista la proroga per usufruire del bonus verde, per l’adeguamento antincendio delle strutture alberghiere e altre strutture ricettive; e ancora la proroga dell’emergenza sisma in varie parti d’Italia e il differimento per le verifiche di vulnerabilità sismiche.
La legge interviene, inoltre, sull’utilizzo dei proventi derivanti dalle sanzioni pagate da chi ha commesso un abuso edilizio e sulla possibilità di creare comunità per l’autoconsumo dell’energia prodotta da fonti rinnovabili.
Le proroghe in edilizia
Nel dettaglio ecco le principali proroghe di interesse per l’edilizia ed i professionisti contenute nel Milleproroghe 2020.

Antincendio
In merito al termine per il completamento dell’adeguamento alle disposizioni di prevenzione incendi:
slitta dal 30 giugno 2019 al 31 dicembre 2021 il termine entro il quale le attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, esistenti alla data di entrata in vigore del decreto del Ministro dell’interno 9 aprile 1994, ed in possesso dei requisiti per l’ammissione al piano straordinario di adeguamento antincendio, approvato con decreto del Ministro dell’interno 16 marzo 2012, devono completare l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione degli incendi;
prorogato dal 1° dicembre 2018 al 30 giugno 2020 il termine entro il quale le suddette strutture alberghiere presentano, al Comando provinciale dei vigili del fuoco, la SCIA parziale attestante il rispetto di almeno quattro delle prescrizioni disciplinate dalle specifiche regole tecniche;
prorogato dal 31 dicembre 2019 al 30 giugno 2022 il termine entro il quale le strutture ricettive turistico-alberghiere localizzate nei territori colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici che si sono verificati a partire dal 2 ottobre 2018, nonché quelle ubicate nei territori colpiti dagli eventi sismici del Centro Italia nel 2016 e 2017 e nei comuni di Casamicciola Terme, Lacco Ameno e Forio dell’isola di Ischia in ragione degli eventi sismici verificatisi il 21 agosto 2017, completano l’adeguamento alle disposizioni di prevenzione degli incendi, previa presentazione al Comando provinciale dei vigili del fuoco della SCIA parziale.

Bonus verde
Prorogato a tutto il 2020 il bonus verde, ossia l’agevolazione fiscale per la sistemazione a verde di aree scoperte di edifici esistenti e per la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Canone unico comunale
Slitta al 2021 il nuovo canone unico comunale, introdotto dalla legge di bilancio 2020, che riunisce in una sola forma di prelievo le entrate relative all’occupazione di aree pubbliche e la diffusione di messaggi pubblicitari.

Cedolare secca
Estesa ai Comuni per i quali sia stato deliberato lo stato di emergenza a seguito del verificarsi di eventi calamitosi, inclusi i comuni colpiti dagli eventi sismici del Centro Italia, la riduzione dell’aliquota dal 15 al 10%, a regime, della cedolare secca da applicare ai canoni derivanti dai contratti di locazione di immobili ad uso abitativo a canone concordato nei Comuni ad alta densità abitativa.

Ricostruzione post sisma
Prorogato al 31 dicembre 2020 il termine entro il quale, nei territori dell’Italia centrale colpiti dagli eventi sismici iniziati il 24 agosto 2016, è possibile utilizzare le procedure derogatorie previste per il deposito temporaneo delle macerie derivanti da tali eventi sismici e dei rifiuti derivanti dagli interventi di ricostruzione, nonché per il trattamento e il deposito dei materiali da scavo provenienti dai cantieri allestiti per la realizzazione di strutture abitative di emergenza o altre opere provvisionali connesse all’emergenza in corso nei territori in questione.

Edilizia scolastica
Prorogato dal 31 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020 il termine per i pagamenti da parte degli enti locali, secondo gli stati di avanzamento, debitamente certificati, di lavori di riqualificazione e messa in sicurezza degli istituti scolastici statali.

Fondo progettazione
Spostato al 15 maggio 2020 il termine per la richiesta del contributo da parte degli enti locali, a copertura della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva, per interventi di messa in sicurezza del territorio; prorogato al 30 giugno 2020 il termine per la definizione dell’ammontare del previsto contributo, attribuito a ciascun ente locale.

Fonti di energia rinnovabile (FER)
Prorogati per il 2020 gli incentivi previsti dalla legge di Bilancio 2019 per gli impianti di produzione di energia elettrica alimentati a biogas, con potenza elettrica non superiore a 300 kW e facenti parte del ciclo produttivo di una impresa agricola, di allevamento, realizzati da imprenditori agricoli anche in forma consortile e la cui alimentazione deriva per almeno l’80% da reflui e materie derivanti dalle aziende agricole realizzatrici e per il restante 20% da loro colture di secondo raccolto.

Interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile
Differito al 30 giugno 2020 il termine entro cui i comuni beneficiari di contributi, per interventi di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile, sono obbligati ad iniziare l’esecuzione dei lavori se non hanno provveduto alla consegna dei lavori entro il termine fissato al 31 ottobre 2019, per fatti non imputabili all’amministrazione.

Pagamenti verso le PA
Prorogato al 30 giugno 2020 il termine di decorrenza dell’obbligo, per i prestatori di servizi di pagamento abilitati, di avvalersi esclusivamente della apposita piattaforma per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni.

Regime di tutela in materia di energia
Prorogato dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2022 il termine di cessazione del regime di tutela del prezzo per i clienti finali di piccole dimensioni nel mercato del gas;
dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2021 la proroga del termine di cessazione dello stesso regime nel mercato dell’energia elettrica per le piccole imprese; dal 1° luglio 2020 al 1° gennaio 2022 per le micro imprese e per i clienti domestici.

Vulnerabilità sismica edifici scolastici
Slitta al 31 dicembre 2021 il termine entro il quale deve essere sottoposto a verifica di vulnerabilità sismica ogni immobile adibito ad uso scolastico situato nelle zone a rischio sismico classificate 1 e 2, con priorità per quelli situati nei comuni compresi negli allegati del dl. 189/2016, relativo alle regioni del centro Italia colpite dagli eventi sismici 2016 e 2017 (Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria); prorogato al 31 dicembre 2021 anche il termine per la verifica di vulnerabilità sismica degli edifici di interesse strategico e delle opere infrastrutturali di rilievo fondamentale per le finalità di protezione civile.