Notizie

7 Aprile 2016

Imposta di successione, da aprile si paga anche con F24

Imposta di successione: a partire dal 1° aprile 2016 è possibile utilizzare l’F24 oltre all’F23. Ecco i codici tributo

Al fine di semplificare e rendere anche le pratiche per la dichiarazione di successione omogenee a tutte le altre imposte, a partire dal 1° aprile 2016, le imposte di successione possono essere pagate mediante il modello F24. In pratica, viene esteso l’utilizzo del modello F24 al pagamento dell’imposta sulle successioni, dell’imposta ipotecaria, dell’imposta catastale, delle tasse ipotecarie, dell’imposta di bollo, dell’imposta comunale sull’incremento di valore degli immobili e dei tributi speciali, nonché dei relativi accessori, degli interessi e delle sanzioni.

Fino al 31 dicembre 2016 potrà ancora essere utilizzato il modello F23 in alternativa al modello F24; dal 2017, invece, sarà possibile utilizzare solo il modello F24.

L’Agenzia delle Entrate (risoluzione 16/E del 25 marzo 2016) ha definito tutti i codici tributo da utilizzare con il modello F24 ed ha fornito le istruzioni per la compilazione del modello di pagamento.

Ecco l’elenco dei codici tributo:

  • 1530” – “Successioni – Imposta ipotecaria“
  • 1531” – “Successioni – Imposta catastale“
  • 1532” – “Successioni – Tassa ipotecaria“
  • 1533” – “Successioni – Imposta di bollo“
  • 1534” – “Successioni – Imposta sostitutiva INVIM“
  • 1535” – “Successioni – Sanzione da ravvedimento – imposte e tasse ipotecarie e catastali – art. 13 D.Lgs. n. 472/1997“
  • 1536” – “Successioni – Sanzione da ravvedimento – Imposta di bollo – art. 13, D.Lgs. n. 472/1997“

1537” – “Successioni – Interessi da ravvedimento – art. 13, D.Lgs. n. 472/1997

Ultimi articoli

Edilizia 26 Novembre 2020

La manutenzione di un’opera abusiva costituisce reato penale!

Cassazione penale: le opere di manutenzione su un manufatto abusivo sono illecite e configurano una ripresa dell’attività criminosa originaria

Edilizia 12 Novembre 2020

Piccolo soppalco: non serve il permesso di costruire, basta la SCIA

Consiglio di Stato: non serve il permesso di costruire per un soppalco che, per le dimensioni e l'altezza modesta o le modalità di realizzazione (ad esempio vano chiuso, senza finestre o luci), sia tale da non incrementare la superficie dell'immobile e in particolare quello che non sia suscettibile di utilizzo come stanza di soggiorno a sé stante

Edilizia 9 Novembre 2020

RICOSTRUZIONE CON AUMENTO DELLE UNITA’ IMMOBILIARI

RICOSTRUZIONE CON AUMENTO DELLE UNITA' IMMOBILIARI

Edilizia 9 Novembre 2020

Il volume tecnico non varia l’intervento di ristrutturazione

Il volume tecnico non varia l'intervento di ristrutturazione

torna all'inizio del contenuto