Notizie

1 Luglio 2016

Incentivi impianti alimentati da fonte eolica, idraulica, geotermica, biogas, biomasse, ecc.

Incentivi impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico: è già in vigore il decreto che mette a disposizione 435 milioni all’anno di incentivi per la realizzazione di nuovi impianti

E’ stato pubblicato in Gazzetta ufficiale n.150 del 29 giugno 2016 il dm 23 giugno 2016 recante “Incentivazione dell’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico”.

Il provvedimento, già entrato in vigore, mette a disposizione 435 milioni di euro all’anno per la realizzazione di nuovi impianti alimentati da fonti rinnovabili diverse dal fotovoltaico.

Incentivi rinnovabili

Gli impianti incentivati sono i seguenti:

  • Impianti eolici
  • Impianti alimentati da fonte idraulica
  • Impianti alimentati da fonte oceanica (comprese maree e moto ondoso)
  • Impianti alimentati da fonte geotermica
  • Impianti alimentati da fonte gas di discarica
  • Impianti alimentati da fonte gas residuati dai processi di depurazione
  • Impianti alimentati da fonte biogas
  • Impianti alimentati da fonte biomasse
  • Impianti alimentati da fonte bioliquidi sostenibili
  • Impianti solari termodinamici

Per ciascuna delle tecnologie di produzione ammesse, gli incentivi vengono concessi valutando i progetti attraverso un meccanismo concorrenziale.

L’assegnazione dei fondi avverrà attraverso aste diverse a seconda della tecnologia e si baserà sul meccanismo dei ribassi, che potranno andare da un minino del 2% a un massimo del 30%.

In particolare sono previste:

  • aste al ribasso differenziate per tecnologia per gli impianti di grandi dimensioni
  • iscrizione ad appositi registri per gli impianti inferiori

Le richieste per l’iscrizione ai registri, per le procedure di asta e per l’ammissione agli incentivi vanno inviate al GSE esclusivamente tramite il portale informatico predisposto dal GSE sul suo sito.

Ultimi articoli

Edilizia 25 Settembre 2020

Edilizia: le novità della legge semplificazioni

Tante le semplificazioni in edilizia: dal permesso di costruire in deroga al silenzio-assenso, dalla SCIA ai lavori in zone sismiche

Edilizia 22 Settembre 2020

Strutture temporanee e manufatti leggeri: cosa cambia nel testo unico dell’edilizia

Tra le novità della legge Semplificazioni vi sono molte modifiche al Testo Unico dell’Edilizia, ecco i dettagli relativi alle strutture temporanee, ai manufatti leggeri ed agli usi temporanei

Fisco 22 Settembre 2020

Ecobonus o bonus facciate: quale detrazione deve scegliere un condomino?

La risposta delle Entrate: ciascun condomino può scegliere autonomamente una delle due agevolazioni, ecobonus o bonus facciate. Chiarite le modalità di pagamento

Fisco 22 Settembre 2020

Superbonus 110: dalle Entrate la procedura per la comunicazione cessione del credito

L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato la procedura guidata per la compilazione automatica della comunicazione della cessione del credito: l’invio sarà possibile dal 15 ottobre

torna all'inizio del contenuto