Richiesta idoneità alloggio

Il certificato di idoneità abitativa dell’alloggio è richiesto nell’ambito delle procedure di competenza della Questura e della Prefettura per il rilascio dei permessi per l’ingresso e soggiorno in Italia di cittadini extracomunitari per lavoro subordinato o per lavoro autonomo nonché per il ricongiungimento familiare (Decreto Legislativo 25 luglio 1998, n. 286 “Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero” e relativo regolamento di attuazione: D.P.R. 394/1999).

Esso attesta l’idoneità dell’alloggio ad ospitare un certo numero di persone in rapporto al numero e alla superficie dei vani e la rispondenza dello stesso alloggio ai requisiti igienico-sanitari principali dei locali di abitazione stabiliti dal Decreto del Ministero della Sanità del 5 luglio 1975 e non costituisce alcuna certificazione di conformità edilizia, urbanistica e impiantistica.

Può essere richiesto dal diretto interessato o da colui che mette a disposizione del cittadino extracomunitario l’alloggio.

La richiesta deve essere presentata al Comune. Il modello per la presentazione dell’istanza è disponibile in questa pagina.

Il termine per il rilascio del certificato è di trenta giorni dalla presentazione della richiesta. Se è necessario integrare o regolarizzare la domanda, il termine si interrompe e decorre un nuovo termine di trenta giorni dalla presentazione delle integrazioni ovvero dalla regolarizzazione.

Gli uffici competenti effettuano controlli a campione delle dichiarazioni presentate, anche mediante appositi sopralluoghi, da eseguirsi in ogni caso qualora dall’esame della documentazione emergano dubbi in merito alla veridicità delle dichiarazioni presentate. In caso di richiesta di rinnovo del certificato, non occorre produrre una nuova relazione asseverata da un tecnico abilitato, ma è richiesta una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi del D.P.R. 445/2000 del richiedente in merito alla sussistenza delle medesime condizioni esistenti al momento del precedente rilascio.

La richiesta deve essere presentata in bollo (marca da € 16,00) con allegato:

  • fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità;
  • fotocopia del contratto di proprietà o di locazione, con dichiarazione di conformità all’originale, o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi del D.P.R. 445/2000, da parte del soggetto che mette a disposizione o concede ospitalità nell’alloggio (anche per questa dichiarazione è reso disponibile un apposito modello e occorre in questo secondo caso caso allegare fotocopia del documento di identità in corso di validità del dichiarante nonché fotocopia del contratto di proprietà dell’alloggio, ovvero di altro documento comprovante la titolarità a disporre dell’alloggio, ad es. contratto di usufrutto/locazione, con dichiarazione di conformità all’originale);
  • relazione asseverata di un tecnico abilitato in ordine alla conformità dell’alloggio ai requisiti stabiliti dal Decreto del Ministero della Sanità 5 luglio 1975 e, conseguentemente, al numero massimo di occupanti, con allegata copia della planimetria catastale o elaborato grafico dell’alloggio redatto dal medesimo tecnico;
  • marca da bollo di €16,00 (che sarà apposta sul certificato al momento del rilascio).

Moduli:

Per informazioni:
Comune di Oliveto Citra – Servizi Sociali
Referente: Raffaele Raia
Sede: Via Vittorio Emanuele II – Oliveto Citra
Telefono: 0828.799214 Fax: 0828.799214
Email:  servizsociali@comune.oliveto-citra.sa.it

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto