Notizie

2 Febbraio 2017

Deroga contributo minimo Inarcassa, entro il 31 maggio le domande

Deroga contributo minimo Inarcassa per ingegneri e architetti con fatturato inferiore a 15.724 euro: come si richiede e quali sono i requisiti

Ingegneri e architetti con fatturato inferiore a 15.724 euro possono presentare richiesta di deroga al contributo minimo soggettivo Inarcassa entro il 31 maggio 2017.

A partire dal 1° gennaio 2014, il Regolamento generale di previdenza 2012 prevede la possibilità di derogare all’obbligo di contribuzione minima nel caso si prevede di produrre redditi inferiori al valore corrispondente al contributo minimo soggettivo.

In pratica, ingegneri e architetti iscritti ad Inarcassa con fatturato inferiore a 15.724 Euro possono derogare per un massimo di 5 anni, anche non continuativi, nell’arco di vita lavorativa.

Pertanto, possono richiedere di non versare il contributo soggettivo minimo pari a 2.275 euro e pagare soltanto il 14,5% del reddito effettivamente prodotto entro dicembre 2017, dopo la presentazione della dichiarazione on-line.

I requisiti

Per accedere alla proroga è necessario:

  • essere iscritto ad Inarcassa al momento della richiesta
  • non essere pensionando o pensionato Inarcassa
  • non usufruire della riduzione per i giovani under 35 anni
  • non aver esercitato la facoltà di deroga già per 5 volte

La domanda

Entro il 31 maggio 2017 deve essere inviata la domanda di deroga, esclusivamente in via telematica tramite l’applicativo disponibile nell’area riservata di Inarcassa On Line al menù “Agevolazioni – Deroga contributo soggettivo minimo”.

Ultimi articoli

Edilizia 13 Gennaio 2022

Legge di Bilancio 2022: proroga Superbonus e Sismabonus

Il comma 28 dell'art.1 della legge 234/2021 introduce una proroga della misura del Superbonus 110%, con scadenze differenziate in base al soggetto beneficiario. Novità per ONLUS, Organizzazioni di volontariato, APS

Edilizia 4 Gennaio 2022

Dal 2022 per i fabbricati arriva l’agibilità condizionata

Altra novità in arrivo: la Comunità Europea detta le regole cui occorre adeguarsi per garantire la regolarità urbanistica degli edifici di nuova costruzione.

Edilizia 29 Dicembre 2021

Nuova emergenza covid-19: aggiornamento delle proroghe ai titoli abilitativi edilizi

Con la proroga dello stato di emergenza da parte del D.L. 221/2021 si aggiorna la proroga del periodo di validità di alcuni titoli abilitativi

Edilizia 21 Dicembre 2021

OBBLIGO UTILIZZO FONTI RINNOVABILI IN EDIFICI NUOVI O RISTRUTTURATI: NUOVA DISCIPLINA

Il Decreto Legislativo 199/2021 modifica la disciplina relativa all'obbligo di integrazione degli impianti a fonti rinnovabili negli edifici di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazioni rilevanti, per i quali la richiesta di titolo edilizio è presentata dal 13/06/2022.

torna all'inizio del contenuto