Notizie

2 Febbraio 2017

Deroga contributo minimo Inarcassa, entro il 31 maggio le domande

Deroga contributo minimo Inarcassa per ingegneri e architetti con fatturato inferiore a 15.724 euro: come si richiede e quali sono i requisiti

Ingegneri e architetti con fatturato inferiore a 15.724 euro possono presentare richiesta di deroga al contributo minimo soggettivo Inarcassa entro il 31 maggio 2017.

A partire dal 1° gennaio 2014, il Regolamento generale di previdenza 2012 prevede la possibilità di derogare all’obbligo di contribuzione minima nel caso si prevede di produrre redditi inferiori al valore corrispondente al contributo minimo soggettivo.

In pratica, ingegneri e architetti iscritti ad Inarcassa con fatturato inferiore a 15.724 Euro possono derogare per un massimo di 5 anni, anche non continuativi, nell’arco di vita lavorativa.

Pertanto, possono richiedere di non versare il contributo soggettivo minimo pari a 2.275 euro e pagare soltanto il 14,5% del reddito effettivamente prodotto entro dicembre 2017, dopo la presentazione della dichiarazione on-line.

I requisiti

Per accedere alla proroga è necessario:

  • essere iscritto ad Inarcassa al momento della richiesta
  • non essere pensionando o pensionato Inarcassa
  • non usufruire della riduzione per i giovani under 35 anni
  • non aver esercitato la facoltà di deroga già per 5 volte

La domanda

Entro il 31 maggio 2017 deve essere inviata la domanda di deroga, esclusivamente in via telematica tramite l’applicativo disponibile nell’area riservata di Inarcassa On Line al menù “Agevolazioni – Deroga contributo soggettivo minimo”.

Ultimi articoli

Edilizia 27 Giugno 2022

Abusi edilizi e responsabilità del proprietario dell’immobile

Tar Puglia: è responsabile dell'abuso non solamente chi ha posto in essere materialmente la violazione contestata, ma anche colui che è subentrato nella titolarità del bene

Edilizia 22 Giugno 2022

Dal 13 giugno l’obbligo di impianti a fonti rinnovabili

Rinnovabili: copertura del 60% dei consumi negli edifici nuovi o ristrutturati, del 65% in quelli pubblici. Semplificazioni procedure autorizzative

Edilizia 15 Giugno 2022

Ampliamento del sottotetto in area vincolata: i motivi del no alla sanatoria

Consiglio di Stato: un abuso comportante la realizzazione di nuove superfici e nuova volumetria in area assoggettata a vincolo, indipendentemente dal fatto che il vincolo non sia di carattere assoluto, non può essere sanato

Edilizia 15 Giugno 2022

Superbonus – Per le varianti ci vuole la CILA-S

Per la variante alla SCIA deve essere presentata una CILA-S, modulistica obbligatoria dal 5 agosto 2021.

torna all'inizio del contenuto