Notizie

11 Agosto 2017

Le roulotte ad uso abitativo necessitano del permesso di costruire

Consiglio di Stato: se le roulotte sono utilizzate in modo continuativo a fini abitativi si configurano come nuove costruzioni

Le roulotte utilizzate come abitazioni per famiglia, anche se solo periodicamente, sono classificate come interventi di nuova costruzione, per i quali è necessario il permesso di costruire. Lo ha affermato il Consiglio di Stato nella sentenza 3435/2017 dello scorso 12 luglio, che ha accolto il ricorso di un comune legittimando l’ordinanza di demolizione e di ripristino dello stato dei luoghi in un campo nomadi ove erano posizionate alcune roulotte.

Palazzo Spada evidenzia che tra gli interventi di nuova costruzione, all’art.3, comma 1 lettera e. 5) del dpr 380/2001 si prevede che “l’installazione di manufatti leggeri, anche prefabbricati, e di strutture di qualsiasi genere quali roulottes, campers, case mobili, imbarcazioni, che siano utilizzati come abitazioni, ambienti di lavoro, oppure come depositi, magazzini e simili, e che non siano diretti a soddisfare esigenze meramente temporanee“.

Ciò che fa fede, pertanto, sono non solo (e non tanto) le caratteristiche costruttive delle opere, ma piuttosto il loro uso, ove sia destinato a soddisfare esigenze di carattere non meramente temporaneo.

Le tre roulottes trovate sul lotto di proprietà del ricorrente utilizzate (periodicamente, ma) stabilmente come abitazione per la famiglia, comportano senza dubbio una trasformazione urbanistico-edilizia che altera in modo rilevante, duraturo e non meramente occasionale lo stato del territorio. E’ quindi necessario il permesso di costruire e a nulla rileva che non siano state infisse nel suolo, ma solo a questo aderenti.

Ultimi articoli

Edilizia 4 Aprile 2021

L’utilizzo del gazebo determina il titolo abilitativo: quando serve il permesso di costruire

Tar Molise: il gazebo destinato ad un uso permanente è un intervento di nuova costruzione necessitante il permesso di costruire

Fisco 3 Aprile 2021

Superbonus: sì alla demolizione e ricostruzione con ampliamento di volume

Dalle Entrate nuovi chiarimenti sul Superbonus nel caso di demolizione e ricostruzione con ampliamento di volume e modifica dell’area di sedime

Fisco 3 Aprile 2021

Demolizione e ricostruzione: no all’ecobonus 110 per la volumetria eccedente

Dalle Entrate il no all’ecobonus 110% applicato alla volumetria eccedente dopo una demolizione/ricostruzione. Sì al sismabonus 110% per quella stessa volumetria in più

Edilizia 3 Aprile 2021

Fiscalizzazione dell’abuso edilizio: non è mai possibile in area vincolata

Cassazione: in casi particolari di abuso edilizio è possibile convertire la sanzione demolitoria in sanzione pecuniaria, ma ciò non è mai attuabile in aree vincolate

torna all'inizio del contenuto