Edilizia

13 Gennaio 2022

Legge di Bilancio 2022: proroga Superbonus e Sismabonus

La Legge di Bilancio 2022 (legge 234/2021), al comma 28, ha disposto la proroga del cd. Superbonus 110% (artt.119 e 121 DL 34/2020) al 2023 (con il 110%) per i condomini, le persone fisiche (al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione) e le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), le organizzazioni di volontariato (AdV) e le associazioni di promozione sociale (ApS) e poi fino al 2025 con una progressiva diminuzione della percentuale di detrazione (dal 110% per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023 al 70% per quelle sostenute nel 2024 e al 65% per quelle sostenute nel 2025).

Inoltre, la disposizione proroga la possibilità di avvalersi della misura per le cooperative di abitazione a proprietà indivisa, fino al 30 giugno 2023. Per gli stessi soggetti, qualora siano stati effettuati lavori (al 30 giugno 2023) per almeno il 60 per cento dell’intervento complessivo, la detrazione spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2023 (analogamente a quanto già previsto per gli IACP).

Nello specifico:

  • viene disposto che, per interventi effettuati su edifici unifamiliari da persone fisiche si potrà fruire della maxidetrazione fino al 31 dicembre 2022 a condizione che entro il 30 giugno 2022 siano stati effettuali lavori effettuati lavori per almeno il 30% dell’intervento complessivo. In tutti gli altri casi, il termine ultimo per concludere i lavori per beneficiare del superbonus 110% resta confermato al 30 giugno 2022;
  • vengono ammesse nel superbonus le abitazioni servite dal teleriscaldamento e vengono allineate le scadenze dei lavori trainanti con quelle dei lavori trainati.
  • si prevede la proroga, fino al 31 dicembre 2025, delle detrazioni al 110% (Superbonus) per gli interventi edilizi effettuati nelle aree colpite da eventi sismici verificatisi a far data dal 1° aprile 2009, dove sia stato dichiarato lo stato di emergenza;
  • è stata soppressa la norma che riconosceva la detrazione per le spese sostenute da alcuni soggetti entro il 31 dicembre 2022 solamente in presenza di determinate condizioni (comunicazione CILA e titolo ricostruzione edifici).

Ultimi articoli

Edilizia 27 Giugno 2022

Abusi edilizi e responsabilità del proprietario dell’immobile

Tar Puglia: è responsabile dell'abuso non solamente chi ha posto in essere materialmente la violazione contestata, ma anche colui che è subentrato nella titolarità del bene

Edilizia 22 Giugno 2022

Dal 13 giugno l’obbligo di impianti a fonti rinnovabili

Rinnovabili: copertura del 60% dei consumi negli edifici nuovi o ristrutturati, del 65% in quelli pubblici. Semplificazioni procedure autorizzative

Edilizia 15 Giugno 2022

Ampliamento del sottotetto in area vincolata: i motivi del no alla sanatoria

Consiglio di Stato: un abuso comportante la realizzazione di nuove superfici e nuova volumetria in area assoggettata a vincolo, indipendentemente dal fatto che il vincolo non sia di carattere assoluto, non può essere sanato

Edilizia 15 Giugno 2022

Superbonus – Per le varianti ci vuole la CILA-S

Per la variante alla SCIA deve essere presentata una CILA-S, modulistica obbligatoria dal 5 agosto 2021.

torna all'inizio del contenuto