Fisco

11 Luglio 2020

Pagamenti in contante: il limite scende da 3.000 a 2.000 euro

Dal 1° luglio il limite per i pagamenti in contanti scende da 3.000 a 2.000 euro, una delle novità introdotte dal decreto Fiscale

Il 1° luglio è entrato in vigore il decreto Fiscale (legge n. 157/2019 di conversione del decreto legge n. 124/2019) che incentiva l’uso di pagamenti digitali (pagamenti POS) e premia i professionisti e gli esercenti che ne fanno uso.

Tra le novità introdotte dal decreto, le modifiche al regime dell’utilizzo del contante: a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2021, sarà in vigore il divieto all’utilizzo del contante per cifre al di sopra dei 2.000 euro.

In pratica, dal 1° luglio è in vigore il divieto di trasferimenti di denaro liquido di oltre 2.000 euro fra soggetti diversi; a decorrere dal 1° gennaio 2022, la soglia si abbasserà a 1.000 euro.

Lo scopo è di incentivare l’utilizzo di mezzi di pagamento con metodi tracciabili.

Inoltre, il decreto ha previsto in favore di esercenti attività d’impresa, arte e professioni, con ricavi o compensi nel periodo d’imposta precedente non superiori a 400.000 euro, un credito d’imposta  del 30% sulle commissioni addebitate dagli intermediari per le transazioni elettroniche effettuate dai consumatori dal 1° luglio 2020.

Ultimi articoli

Edilizia 13 Gennaio 2023

Superbonus, novità dal 2023

Aliquote variabili in base ai beneficiari e alla data dei lavori, contributi per i committenti con redditi bassi, cessione del credito con 5 passaggi, prestiti SACE alle imprese in crisi di liquidità

Ambiente 3 Gennaio 2023

Linee Guida PAS e semplificazione amministrativa connessa al consumo dei suoli agricoli

Importanti iniziative volte a standardizzare i procedimenti per l'insediamento, l’avvio e l’esercizio di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile inferiori ad 1 MW

Edilizia 30 Dicembre 2022

Fabbricato su diversa area di sedime: è variazione essenziale!

Costruire un fabbricato e non rispettare l’ubicazione prevista nel progetto costituisce abuso edilizio passibile di demolizione. Lo chiarisce il CdS

Sicurezza 17 Dicembre 2022

Le nuove norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di intrattenimento e di spettacolo a carattere pubblico

Approvate dal Ministero dell’Interno con il DM 22 novembre 2022, le nuove norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di intrattenimento e di spettacolo a carattere pubblico.

torna all'inizio del contenuto