Edilizia

13 Ottobre 2021

Quando la piscina può essere considerata pertinenza

Di norma, una piscina non è una pertinenza e per essa non basta la SCIA, ma serve il permesso di costruire.

Ci sono però alcune situazioni ‘particolari’ nelle quali la piscina diventa ‘pertinenziale’: è il caso della sentenza 2035/2021 del 29 settembre scorso del Tar Salerno, dove il ricorrente impugna il diniego di autorizzazione paesaggistica di un comune per la posa stagionale di una piscina fuori terra delle dimensioni di pianta di m. 4,20 x 8.70 x 1,35h, su un terrazzamento agricolo, pertinenziale ad un immobile.

Le ragioni del diniego risiedono nel fatto che l’opera, benché temporanea (otto mesi l’anno), comporta la modifica permanente del suolo con perdita dell’originaria vocazione a terrazzamento agricolo, che è parte fondamentale di un quadro panoramico d’insieme sottoposto a particolare tutela.

Questa volta però il comune ha sbagliato. Perché?

L’installazione di una piscina fuori terra che non abbia dimensioni rilevanti (siamo, appunto, nel caso specifico), realizzata in una proprietà privata a corredo esclusivo della stessa, deve considerarsi alla stregua di una pertinenza esclusiva dell’immobile esistente, essendo destinata a servizio dello stesso (cfr. Cons. Stato, Sez. VI, 3 ottobre 2019, n. 6644 e Sez. V, 16 aprile 2014, n. 1951), dal che deriva il principio per cui la piscina pertinenziale è compatibile con la destinazione agricola della zona, laddove essa costituisca una legittima pertinenza dell’edificio residenziale principale (cfr. T.A.R. Puglia, Lecce, Sez. I, sentenza n. 931/2018).

Ultimi articoli

Edilizia 13 Gennaio 2022

Legge di Bilancio 2022: proroga Superbonus e Sismabonus

Il comma 28 dell'art.1 della legge 234/2021 introduce una proroga della misura del Superbonus 110%, con scadenze differenziate in base al soggetto beneficiario. Novità per ONLUS, Organizzazioni di volontariato, APS

Edilizia 4 Gennaio 2022

Dal 2022 per i fabbricati arriva l’agibilità condizionata

Altra novità in arrivo: la Comunità Europea detta le regole cui occorre adeguarsi per garantire la regolarità urbanistica degli edifici di nuova costruzione.

Edilizia 29 Dicembre 2021

Nuova emergenza covid-19: aggiornamento delle proroghe ai titoli abilitativi edilizi

Con la proroga dello stato di emergenza da parte del D.L. 221/2021 si aggiorna la proroga del periodo di validità di alcuni titoli abilitativi

Edilizia 21 Dicembre 2021

OBBLIGO UTILIZZO FONTI RINNOVABILI IN EDIFICI NUOVI O RISTRUTTURATI: NUOVA DISCIPLINA

Il Decreto Legislativo 199/2021 modifica la disciplina relativa all'obbligo di integrazione degli impianti a fonti rinnovabili negli edifici di nuova costruzione o soggetti a ristrutturazioni rilevanti, per i quali la richiesta di titolo edilizio è presentata dal 13/06/2022.

torna all'inizio del contenuto